Pubblicato il: 13/02/2020
Immagine tratta da Pixaby

Immagine tratta da Pixaby

Prima edizione, il 14 e 15 febbraio, del Milan Investment Arbitration Pre-Moot, aperto dalla conferenza Outstanding issues and recent developments in international investment arbitration. Ore 9, Aula Crociera Alta di Giurisprudenza, via Festa del Perdono 7.

Frutto della collaborazione tra Università Statale di Milano, con il professor Albert Henke, docente del dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale, la Corte Europea di Arbitrato e lo Studio legale internazionale DLA Piper, il Moot vedrà sfidarsi dieci squadre provenienti da diversi Paesi che metteranno alla prova le proprie capacità oratorie e persuasive, ricevendo dai professionisti dell'Arbitrato internazionale suggerimenti utili per migliorarsi in vista della competizione vera e propria, la Frankfurt Investment Arbitration Moot che si terrà a Francoforte dal 2 al 7 marzo 2020. L’Arbitration Moot si tiene, infatti, ogni anno nella città tedesca, e coinvolge circa 70 Università di tutto il mondo nel settore del diritto e del contenzioso degli investimenti internazionali. I partecipanti prendono parte a una serie di udienze arbitrali simulate in cui ciascun team delle Università partecipanti si cimenta nel ruolo sia di attore che di convenuto dinanzi a tribunali arbitrali composti dai maggiori esperti del settore.

“Le moot court competitions, da sempre molto popolari nel mondo anglosassone - sottolinea il professor Henke -, si stanno sempre più imponendo anche nelle Università come straordinarie esperienze formative per gli studenti delle Facoltà di Giurisprudenza, tra le più significative cui essi possano accedere nell’arco della loro carriera universitaria. La partecipazione a queste iniziative consente infatti agli studenti di approfondire la conoscenza di settori giuridici di notevole difficoltà teorica e di grande rilevanza pratica, di familiarizzare con l’attività di ricerca attraverso l’utilizzo di fonti cartacee ed elettroniche, di migliorare la conoscenza dell’inglese giuridico, di affinare le tecniche di legal advocacy, sia parlata che scritta, di sviluppare il team-working, di creare un personale network internazionale di alto profilo. Per molti studenti la partecipazione a queste competizioni ha rappresentato negli anni una vera e propria svolta per la carriera, soprattutto a livello internazionale (con l’inserimento in prestigiosi studi legali internazionali o in organizzazioni internazionali, quali l’Unione Europea e le Nazioni Unite)”.

L’evento di Francoforte sarà quindi anticipato, per la prima volta, dal Milan Investment Arbitration Pre-Moot a cui parteciperanno oltre 50 studenti di Giurisprudenza tra i 20 e i 25 anni provenienti da Germania, Regno Unito, Nigeria, Slovenia, Repubblica della Georgia, Russia, Francia e Italia. Dopo la conferenza di apertura all’Università Statale, il 14 febbraio, prenderanno il via nel pomeriggio, presso lo studio DLA Piper in via della Posta, le simulazioni di udienze che si concluderanno il 15 febbraio.

 

Contatti

  • Albert Henke
    DIPARTIMENTO DI DIRITTO PUBBLICO ITALIANO E SOVRANAZIONALE