Pubblicato il: 29/06/2018
Riciclaggio_banconote

Riciclaggio di denaro

C’è la riforma recente del cosiddetto Codice antimafia, ad opera della L. 161/2017, al centro del convegno proposto dall'Università Statale di Milano per approfondire gli istituti della “Amministrazione giudiziaria” - disciplinata dal modificato art. 34 -, e del "Controllo giudiziario delle aziende", di nuova introduzione.

In favore di un’attività imprenditoriale sana e trasparente, le nuove misure si pongono come alternativa alle misure tradizionali del sequestro e della confisca e in potenziale concorrenza con lo strumento prefettizio dell'interdittiva antimafia.

Ne parlano a convegno magistrati e professionisti che si confrontano, a partire dalle esperienze dei vari fori di appartenenza, per condividere interpretazioni e approcci ai nuovi strumenti di contrasto alla contaminazione mafiosa e criminale, di imprese sane.

Al convegno, che si apre con i saluti del rettore Gianluca Vago, partecipano: Marcella Caradonna, Presidente ODCEC Milano, Remo Danovi, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Salvatore Leone Giunta, Presidente Advisora, Fabio Basile, docente di Diritto Penale e responsabile del Centro di Ricerca Coordinata “Misure di prevenzione” della Statale.

Divisi in due sessioni, gli interventi in programma affrontano al mattino il tema della bonifica aziendale - introdotto da Costantino Visconti, docente di Diritto penale dell’Università di Palermo, e discusso dai commercialisti, amministratori giudiziari Giovanni Mottura, Presidente INAG, Roberto Paese, e Giuseppe Sanfilippo, entrambi associati Advisora, e dall’avvocato Salvatore Staiano.

La sessione del pomeriggio è invece dedicata a Presupposti e applicazione degli strumenti di bonifica aziendale diversi da quelli ablatori (artt. 34 e 34-bis cod. antimafia) ed è affidata alla moderazione di Fabio Basile. Intervengono: Manfredi Bontempelli, docente di Procedura penale, della Statale, Fabio Roia - Presidente Sezione Misure di Prevenzione Tribunale di Milano, Paolo Storari - Sostituto Procuratore Direzione Distrettuale Antimafia di Milano e  Massimo Urbano, Magistrato Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria di Capua Vetere.

La partecipazione al convegno è compresa nelle attività valida per la formazione professionale continua obbligatoria degli avvocati e dei dottori commercialisti ed esperti contabili.

Contatti

  • Fabio Basile
    DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE "CESARE BECCARIA"