Pubblicato il: 11/06/2021
L'immagine della fascia A

La Statale tra i primi sei atenei italiani secondo ANVUR

L'Università Statale di Milano conquista il massimo punteggio - la cosiddetta fascia A - assegnato dalla Commissione di Esperti Valutatori (CEV) di ANVUR, in seguito alla Visita di Accreditamento Periodico tenutasi online dall’8 al 12 marzo 2021.

L'ottimo risultato conferma l'Ateneo milanese tra i pochissimi atenei italiani a ottenere la valutazione più alta (fascia A) - per qualità e capacità di innovazione delle attività svolte in relazione agli indicatori nazionali definiti da ANVUR che rappresentano la declinazione italiana degli standard e delle linee guida per l'Assicurazione della Qualità applicati in tutti i sistemi universitari europei.

"Si tratta di un traguardo di eccezionale portata e un riconoscimento che premia l'impegno quotidiano di tutta la comunità del nostro Ateneo per perseguire quel miglioramento continuo, trasversale a tutte le dimensioni dell'Ateneo - Didattica, Ricerca, Terza Missione e Trasferimento Tecnologico, Programmazione e Diritto allo Studio, Sanità e Assistenza sanitaria, Organizzazione amministrativa e Trasparenza - che è il vero 'cuore' del nostro Piano Strategico" – commenta il rettore Elio Franzini all'indomani dell'annuncio.

550 sono state le persone a vario titolo coinvolte nei mesi propedeutici e durante i giorni della visita: esponenti della governance d'Ateneo insieme a personale docente, tecnico, amministrativo e bibliotecario, studenti e stakeholder, senza dimenticare il Presidio di Qualità, i membri del Nucleo di Valutazione, gli uffici dell'amministrazione centrale, i corsi di studio e i dipartimenti.

Un lungo lavoro e un impegno quotidiano da parte dell'intera comunità universitaria in cui la "valutazione - per usare le parole del rettore Elio Frazini – non è mai una pratica tecnica, tantomeno quantitativa, ma un'esperienza 'comune' dove viene fatto agire un 'discorso' - un logos non poi così distante da quello che vediamo all'opera nelle ultime pagine del Sofista platonico - che nel descrivere le qualità della cose riveli al tempo stesso la 'comunanza' sociale che sta alla base di tutti i processi intersoggettivi" (Piano Strategico d'Ateneo 2020-2022, Introduzione, pag. 35).