Pubblicato il: 08/10/2021
L'app BeviMI per promuovere consumi responsabili in università

L'app BeviMI per promuovere consumi responsabili in università

Al via da oggi 13 ottobre il Progetto BeviMI, l’iniziativa che vede insieme Università Statale di Milano, Università di Milano-Bicocca, Politecnico di Milano e Comitato Italiano Contratto Mondiale Acqua (CICMA) per promuovere l’utilizzo dell’acqua di rete, la riduzione e il riciclo della plastica partendo dalle aule universitarie.

Studentesse e studenti della Statale e degli altri Atenei partner possono scaricare la nuova app sul proprio smartphone, per utilizzarla ogni volta che preleveranno acqua dagli erogatori presenti nelle Università. In questo modo, a ogni prelievo l’app BeviMI, in tempo reale, misurerà la CO₂ evitata e la quantità di nuova plastica risparmiata, un modo per acquisire consapevolezza dell’impatto sull’ambiente generato dalle scelte di consumo quotidiano. L’app, inoltre, permetterà una ‘challenge’ virtuosa tra studentesse e studenti più attenti ai propri consumi.

In ocasione del lancio dell'app, ogni Ateneo ha promosso, in contemporanea, presso le proprie sedi eventi di presentazione dell’app BeviMI nei pressi di erogatori e casette dell’acqua, dove studentesse e studenti potranno anche ritirare gadget e borracce.

In Statale, in particolare, nelle sedi di via Festa del Perdono e via Golgi 19, a Città Studi, sono state distribuite le prime 300 borracce con il marchio di Ateneo, agli studenti precedentemente registrati. 

In occasione del rilascio della app, inoltre, in ogni Ateneoè stato installato anche un eco-compattatore (a Città Studi per l’Università Statale, in via Celoria 18), offerti da Coripet, altro partner del progetto BeviMI, per la raccolta selettiva di bottigliette PET da utilizzare per la produzione di bottiglie in R-PET a uso alimentare, secondo i principi dell’economia circolare.

A conclusione della giornata, una tavola rotonda, presso la Centrale dell’Acqua di Milano e in streaming su tutti i canali social di MM, con la presenza di Cristiana Capotondi, da anni impegnata a promuovere comportamenti sostenibili, dei delegati alla sostenibilità dei tre Atenei (per l’Università Statale, Stefano Bocchi, docente del dipartimento di Scienze e Politiche ambientali) e dei rappresentanti del Comitato Italiano Contratto Mondiale Acqua, Coripet e MM sull’approccio interdisciplinare alla sostenibilità per la promozione di comportamenti responsabili in grado di contribuire alla Transizione ecologica della città di Milano.

Durante la tavola rotonda, infine, sono stati presentati contenuti e metodi della ricerca interuniversitaria, basata sull’analisi LCA, sull’impatto delle diverse filiere di approvvigionamento di acqua (dalla rete o con bottiglie di plastica) e dei diversi trattamenti del rifiuto di PET, oltre a video legati al progetto BeviMI come i video tutorial sull’app BeviMI e sul funzionamento degli eco-compattatori.

Al progetto BeviMI è dedicata anche una pagina sul portale unimi.it, dove, a partire dal 13 ottobre, sarà disponibile il QR code per scaricare l’app.
 

Contatti