Pubblicato il: 24/05/2021
Carlo Porta, un dettaglio della locandina del convegno

Carlo Porta, un dettaglio della locandina del convegno

Un convegno scientifico e una mostra per per tributare il giusto omaggio a Carlo Porta e restituire a Milano il "suo" poeta. La figura di Carlo Porta, infatti, sarà al centro del convegno del 27 e 28 maggio organizzato dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario della morte, avvenuta il 5 gennaio 1821, presieduto da Mauro Novelli, docente del dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali dell’Università Statale di Milano.  A seguire, dall’11 giugno al 25 luglio, al "poeta di Milano" per definizione sarà dedicata una mostra allestita nella sala del Tesoro del Castello Sforzesco di Milano.

Le celebrazioni del bicentenario della morte di Porta intendono essere l’occasione per ricordare un poeta a lungo frainteso, "ridotto ad allegra macchietta o cantore di un Milanin perduto", spiegano gli organizzatori. Solo da pochi decenni, infatti, Carlo Porta ha riacquistato il posto che gli compete sullo scaffale dei "gran lombardi", accanto a suoi schietti estimatori come Alessandro Manzoni, Carlo Cattaneo, Carlo Dossi, Delio Tessa, Carlo Emilio Gadda, Giovanni Testori. Porta in effetti non è solo  il miglior poeta della tradizione dialettale milanese. È anche il più grande narratore in versi dell’Ottocento italiano:  il primo a dar voce al popolo – servi, ciabattini, prostitute – con effetti di sorprendente intensità, che oltrepassano di slancio i territori del comico.

A partire da queste considerazioni, il 27 e 28 maggio esperti e studiosi si confronteranno nel corso del convegno intitolato "On talent inscì foeura de misurache sarà trasmesso in diretta streaming sulla web tv del Comune di Milano.

L’apertura del convegno è in programma il 27 maggio alle ore 14.30, con gli interventi di Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano, Elio Franzini, rettore dell’Università Statale, Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Mauro Novelli, presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario portiano.

Le celebrazioni, però, andranno oltre il convegno: al Castello Sforzesco, dall’11 giugno, apre, infatti, la mostra "El sur Carlo milanes". L’esposizione, curata da Mauro Novelli, propone una scelta di libri, cimeli e documenti portiani, alcuni dei quali esposti per la prima volta: dai ritratti del poeta e dei suoi familiari, al timbro personale di Porta e le sue chiavi di cassiere del Monte Napoleone, da una serie di preziosi autografi provenienti dalla Raccolta Portiana, a volumi ed edizioni illustrate delle opere di Carlo Porta. Sarà, inoltre, possibile ascoltare i versi del poeta, interpretati daTino Scotti, Franca Valeri, Franco Parenti, Tino Carraro, Dario Fo. Prenotazioni online e informazioni aggiornate sulle modalità di visita su www.milanocastello.it

Il Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario della morte di Carlo Porta (1821-2021) è presieduto da Mauro Novelli, professore associato presso il Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali dell’Università degli Studi di Milano.Il Comitato, istituito dal Ministero della Cultura, è promosso dal Comune di Milano con il concorso di Regione Lombardia, Università degli Studi di Milano, Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Biblioteca Braidense, Archivio di Stato di Milano, Centro Nazionale Studi Manzoniani, Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere, Associazione Culturale Biblioteca Famiglia Meneghina-Società del Giardino, Piccolo Teatro di Milano, Divisione Cultura Repubblica e Canton Ticino, Sistema Bibliotecario Ticinese.

Nei Materiali allegati, il programma del convegno del 27-28 maggio e il comunicato stampa sulla mostra.

Contatti

  • Mauro Giacomo Novelli
    Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali