Pubblicato il: 09/11/2021
Il vincitore del premio, Samuele Picarelli Perrotta, con i due colleghi a cui sono state assegnate le Menzioni speciali, Caterina Perottoni e Stefano Padrini, con l'attrice Cristiana Capotondi

Il vincitore del premio, Samuele Picarelli Perrotta, con i due colleghi a cui sono state assegnate le Menzioni speciali, Caterina Perottoni e Stefano Padrini, con l'attrice Cristiana Capotondi

“Il Pinocchio di Giulio Antamoro. Ricostruzione filologica del primo adattamento cinematografico del romanzo di Collodi” è il titolo della tesi di laurea magistrale con cui Samuele Picarelli Perrotta vince il Premio Ermanno Olmi 2021.

Il premio, istituito da Università Statale di Milano e promosso da Fondazione UniMi per celebrare il grande maestro Ermanno Olmi, è destinato a laureate e laureati che abbiano conseguito una tesi di laurea magistrale sul cinema italiano presso uno degli atenei italiani.

La consegna del premio, come da tradizione, si è tenuta in Aula Magna l’8 novembre, in occasione dell’ultimo appuntamento de La Statale Cinema, la rassegna cinematografica a ingresso gratuito, quest’anno dedicata al connubio tra musica e cinema e che ha visto l’attrice Cristiana Capotondi nelle vesti di speciale testimonial.

L’alta qualità delle tesi pervenute ha portato la giuria del premio a un fuori programma, assegnando anche due menzioni speciali: la prima va a Caterina Perottoni, laureata presso l’Università IULM di Milano, con una tesi dal titolo “Il sublime disgusto: manifestazioni Camp tra sguardi italiani e internazionali”, mentre la seconda a è stata assegnata a Stefano Padrini, con la tesi “Ostinatamente Franco Piavoli. Un’opera filmica al di fuori della macchina cinema”.

La giuria del Premio Ermanno Olmi è guidata da Luca Solari, presidente di Fondazione UniMi, ed è composta da Roberto Cammarata, Marina Carini, Nicoletta Vallorani e Ilaria Viarengo.