Pubblicato il: 06/04/2018
Villaggio del Nord Kivu in Congo

Villaggio del Nord Kivu in Congo - Foto di Giorgio Provolo, 2016

I problemi politici, socio-economici e di sicurezza alimentare subiti dai rifugiati di guerra nella provincia del Nord Kivu in Congo al centro del seminario "Rientro dei rifugiati e diritti sulla terra: due strade che si incrociano nella regione dei Grandi Laghi", che si terrà il 10 aprile, alle ore 14.30, presso l'aula 200 di via Celoria 20.

Il seminario prende il via dal progetto "Sécurisation de terres dans le diocèse de Goma", finanziato dall'Unione Europea e realizzato da Caritas Goma, in collaborazione con l'Università Statale di Milano e la ONG Héritiers de terre.

Pietro De Marinis con il team del progetto nel Nord Kivu

Il team del progetto nel Nord Kivu - Foto di Pietro De Marinis, 2017

La Repubblica Democratica del Congo, e in particolare la provincia del Nord Kivu, è teatro di uno dei più efferati genocidi dell'epoca moderna, in cui i diritti umani vengono quotidianamente calpestati.

L'obiettivo del progetto in Congo è infatti quello di creare le migliori condizioni politiche, sociali e giuridiche per il rientro di rifugiati congolesi tenuti da anni, a volte decenni, in campi profughi nei paesi vicini.

Intervengono al seminario Roberta del Giudice (Commissione Europea), Gabriel Habimana e Janvier Kashori (Caritas Goma), René Abandi (ONG Héritiers de la Terre) e Pietro De Marinis (Università Statale di Milano).

Aprono i lavori Guido Sali, delegato alla Cooperazione allo sviluppo dell'Università Statale, e Oswald Musoni, direttore della Caritas Goma.

Contatti

  • Guido Sali
    DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI - PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA